Volkswagen Rivista

PENSARE AVANTI

inizia lo spettacolo.

Tempo di novità e inaugurazioni per fiere, saloni e showroom. A Ginevra, Volkswagen presenta Golf GTE, Scirocco e quattro nuove varianti di Polo… uno sguardo al futuro.

1 Golf GTE –
tutte le caratteristiche in breve

1. Con la sua prima Golf GTE ibrida plug-in, Volkswagen è il primo produttore di automobili al mondo a vantare nella sua produzione una gamma completa: modelli alimentati a benzina, diesel, gas naturale, ad alimentazione elettrica e ibrida plug-in.

2. La Golf GTE consuma in media 1,5 l/100 km, pari a 35 gr/km di emissioni CO2. L’autonomia totale è di 939 km, di cui 50 percorsi con la sola alimentazione elettrica.

3. La Golf GTE accelera da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi.

4. Scegliendo esclusivamente l’alimentazione elettrica, la Golf GTE raggiunge una velocità di 130 km/h. Il motore TSI, a piena potenza, raggiunge i 222 km/h.

5. Basta schiacciare un tasto per impostare la “modalità Eco”, a emissioni zero, oppure la “modalità GTE”, particolarmente dinamica.

2 quattro varianti rafforzano la Polo.

TSI BlueMotion, TDI BlueMotion, BlueGT e Cross-Polo… le quattro nuove varianti fanno, fin da subito, un’ottima figura. Con un consumo di soli 3,1 l/100 km, la nuova Polo TDI BlueMotion è la cinque posti con motore diesel più economica al mondo. La Polo TDI BlueMotion può percorrere fino a 1.400 km con un pieno. La Polo BlueGT con disattivazione cilindri offre, da subito 7 kW (10 CV) in più, in totale adesso 110 kW. E la Cross-Polo brilla con nuovi colori, nuove caratteristiche e nuovi interni.

3 rock’n’roll… la T-ROC in anteprima mondiale

La Concept Car T-ROC, un SUV in una dimensione nuova. Il SUV è alimentato da un motore diesel turbo a iniezione diretta da 135 kW (184 CV) ed è dotato di 3 modalità di propulsione: “Street”, “Offroad” e “Snow”.
Secondo la modalità scelta, si modificano i parametri di trazione 4MOTION, cambio DSG a 7 rapporti (doppia frizione), ABS e i sistemi di supporto per la guida in montagna. Il consumo del motore TDI 2.0 si aggira attorno a 4,9 l/100 km. La carrozzeria è stata costruita sulla base del pianale modulare trasversale (MQB). Grazie alla struttura leggera, la T-ROC pesa solo 1.420 kg.

4 Scirocco – più potente, economica e sportiva

Il modello Scirocco ha fatto la sua prima comparsa al Salone dell’automobile di Ginevra nel 1974. Volkswagen presenta adesso quest’icona nella versione 2014. Le complessive sei motorizzazioni turbo a iniezione diretta appartengono alle ultime generazioni dei motori a quattro cilindri Volkswagen, soddisfano tutte la norma UE 6 sulle emissioni e permettono di ridurre i consumi fino al 19%. Di serie, tutti i modelli Scirocco fino alla potenza di 162 kW (220 CV) possiedono un sistema start/stop e una modalità di recupero dell’energia. Nonostante i consumi ridotti, tutti i motori sono caratterizzati da prestazioni elevate. L’incremento maggiore è stato realizzato sulla Scirocco TSI 2.0 con 132 kW (180 CV), in precedenza TSI 1.4 da 118 kW (160 CV), e sulla Scirocco R con 280 CV, che in precedenza aveva una potenza di 195 kW (265 CV).